11_mappa-bologna-sindaco 27/09/2016 | Martina Lodi

Museomix a Museo Tolomeo: parte il crowdfunding

l’Istituto dei ciechi “Francesco Cavazza” si è messo in gioco una campagna di crowdfunding per raccogliere i 3000€ necessari alla realizzazione di Museomix al Museo Tolomeo

Già remixare un museo non è cosa comune, farlo con il crowdfunding è ancora più innovativo! 

Lo staff KICK-ER ha incontrato Fabio Fornasari e Lucilla Boschi, creatori del Museo Tolomeo, un museo nato 2 anni fa con l'obiettivo di raccontare la storia dell’Istituto dei ciechi “Francesco Cavazza”, fondato a Bologna nel 1881 per supportare le persone non vedenti e ipovedenti. 

01_Museo-Tolome

La storia dell'istituto si intreccia in modo indissolubile con l’evoluzione tecnologica degli strumenti che hanno permesso alle generazioni non vedenti susseguitesi nel tempo di diventare sempre più autonome. Un percorso cominciato con le prime macchine per la scrittura a caratteri braille, passato attraverso i primi lettori ottici e vocali, i sintetizzatori e le mappe sensoriali, per arrivare sino ai giorni nostri.

Una storia che deve uscire dalle mura di Via Castiglione, 71 a Bologna! Per farlo i curatori hanno deciso di partecipare a Museomix Italia. Obiettivo? Remixare il museo in modo da renderlo più innovativo, attivo e fruito dalla città stessa.

Fabio ci dice che il museo parla della città, la racconta, ma la città conosce poco l'Istituto e ancora meno il museo... Museomix raccoglie proprio questa sfida e lo fa a partire dal crowdfunding.

La campagna di crowdfunding comincia proprio così: “Ciao! Mi chiamo Tolomeo e dicono che sono un Museo. Come sono nato? Come tutti, da un incontro fortunato. Come tutti, ho delle cose da dire e delle storie da raccontare”

         06_mappa-di-Bol

Il Museo Tolomeo, che si è sempre distinto per il desiderio di coinvolgere il più possibile i propri visitatori, incentivandoli a interagire con gli strumenti esposti e a toccarli con mano, è ora pronto per scrivere una pagina innovativa della propria storia. Per tre giorni, dall’11 al 13 novembre, professionisti tra cui designer, artigiani, maker, grafici, sviluppatori, artisti, comunicatori, ricercatori e scrittori, invaderanno il Museo Tolomeo per ridisegnarlo. Proporranno nuovi percorsi espositivi, nuove narrative e nuove esperienze di comunicazione

Un vero e proprio remix del museo quindi, che lo innoverà valorizzandone la storia. 
Per riuscire a raccontare questo capitolo della storia del museo, l’Istituto dei ciechi “Francesco Cavazza”, con il supporto di KICK-ER, si è messo in gioco con la campagna di crowdfunding MuseoMix a Museo Tolomeo sulla piattaforma ideaginger.it 


L’obiettivo della campagna è raccogliere i 3.000 euro necessari a dare vita a MuseoMix e i sostenitori della raccolta fondi avranno la possibilità di partecipare a serate di lettura ad alta voce di testi in braille, di avere il proprio ritratto all’interno della galleria virtuale del museo, sino alla possibilità di pernottare al suo interno.

Il museo racconta la città e sostenere il progetto è un modo per farne parte. Per chi ci entra è VIETATO NON TOCCARE! e prendere parte a questa iniziativa significa condividere, innovare e fare da megafono a chi spesso non fa abbastanza rumore...

Qui di seguito tutti i link per seguire e sostenere la campagna e presto la pagina progetto su KICK-ER!


museotolomeo@cavazza.it
Facebook: https://www.facebook.com/museotolomeo/?fref=ts
Twitter: https://twitter.com/MuseoTolomeo_BO 

http://www.cavazza.it 


LASCIA UN COMMENTO