TT01 09/05/2018 | Martina Lodi

A Parma le statue parlano!

TT Talking Teens - La Statue Parlano! è la sfida che l'associazione ECHO ha lanciato alla città. Trovare i fondi per far parlare le statue

Se volete che delle statue vi parlino di chi sono e del perché si trovano lì, dovete andare a Parma! Ma prima dovrete sostenere il progetto dell'associazione ECHO | Education Culture Human Oxygen che ha lanciato una campagna di crowdfunding per Talking Teens - Le statue parlano! 


Il progetto mira a raccogliere i fondi necessari per "far parlare" una statua. Attraverso un'app di realtà aumentata, un QR code o un numero fisso da chiamare, è possibile ricevere, una telefonata che racconta la storia della statua o una video call in LIS.


I testi - di questa statua e delle altre sette precedenti - sono stati elaborati dai ragazzi delle Scuole Superiori di Parma. L'obiettivo del progetto è avvicinare i giovani al patrimonio culturale della propria città e renderli capaci di prendersene cura. 


Talking Teens coinvolge più di 200 adolescenti delle Scuole Superiori di Parma e ha trasformato i teenager da utilizzatori passivi e silenziosi di tecnologia ad adolescenti protagonisti di questo progetto di valorizzazione delle statue delle piazze della città di Parma.


Con il crowdfunding i ragazzi lanciano una sfida ancora più impegnativa: coinvolgere anche tutta la cittadinanza nel prendersi cura di un bene comune.


Il progetto, che vede già il sostegno del Comune di Parma e della Fondazione Cariparma è realizzato con la collaborazione di Liceo Artistico Statale Toschi, Istituto Tecnico Da Vinci, FAI Delegazione di Parma.
Tra le statue che parleranno ci sono: Sileno, Arianna, Verdi, Bottego, La Vittoria, Parmigianino, Màt Sicuri, Partigiano, Padre Lino, Corridoni, Garibaldi, Correggio, Du Brassè, Toscanini.


Fino al 29 luglio è online la campagna attraverso la quale tutti possono contribuire al progetto. Questo il link: https://www.ideaginger.it/progetti/prenditi-cura-di-me.html 

c

LASCIA UN COMMENTO